Seleziona una pagina

Anche il prossimo anno, ci saranno almeno 150.000 posti vacanti da coprire. Inevitabilmente, per ricoprire tutti i posti, sarà necessario ricorrere alla MAD (Messa A Disposizione).


Vista la situazione di emergenza sanitaria che stiamo affrontando nel 2020, è molto probabile che le ripercussioni per l’anno 2020/2021 porteranno a favorire l’utilizzo della MAD Online.


Generalmente, per essere chiamati a svolgere il ruolo di supplente, è necessario aver conseguito un titolo di studio;
Per esempio, per insegnare alla scuola primaria, sarà necessaria una laurea in scienza della formazione.


Tuttavia, per ricoprire 150.000 posti o più, è necessario uscire dalla semplice graduatoria e puntare alle MAD, quindi a tutte quelle persone che si metteranno a disposizione delle scuole per ricoprire tali ruoli. Inoltre, con l’ultimo Decreto Scuola approvato, gli aggiornamenti delle graduatorie di seconda e terza fascia sono stati rimandati al prossimo anno.


In conseguenza di questo fatto, per la nomina dei supplenti si farà affidamento alla vecchia graduatoria più le domande di Messa a Disposizione inviate.


Ecco come inviare la domanda
Inviare la Messa A Disposizione è facile ma dispendioso in termini di tempo, poiché è necessario inviarla a tutte le scuole interessate, reperendo per ogni scuola il suo indirizzo email.


Grazie alla piattaforma Insegniamo.com, tutto questo è reso ancor più semplice ed efficiente, basterà infatti usufruire del servizio per poter inviare a tutte le scuole delle province interessate la propria Messa A Disposizione in pochi e semplici passi. La piattaforma, inoltre, mette a disposizione dell’utente una chat da poter utilizzare nell’eventualità in cui ci fossero dei dubbi su come compilarla o inviarla.


La MAD Online, una volta compilata, sarà poi esaminata e immediatamente inviata alle scuole, incrementando così le probabilità di essere convocati.
Il servizio inoltra le varie MAD attraverso una Posta Elettronica Certificata[PEC], un valore aggiunto per la scuola che riceverà la domanda di Messa a Disposizione.


Chi può richiedere la Messa A Disposizione?
Trattandosi di un semplice avviso di disponibilità, la MAD può essere richiesta sia da chi è iscritto alle graduatorie, sia da chi non lo è.
Può presentare domanda chiunque sia a disposizione di un titolo di studio che gli dia diritto all’accesso ad una determinata classe di concorso (cattedra o Personale ATA) e spedirla in qualsiasi provincia, fatta eccezione per il ruolo di sostegno, non si può inviare la MAD in altre province in questo caso.


La Messa A Disposizione è un’istanza informale che i Dirigenti Scolastici possono utilizzare per la nomina nel caso di esaurimento delle graduatorie, dando di fatto la possibilità, anche a degli studenti, di cimentarsi sul campo anche senza essere abilitati e senza essere iscritti alle graduatorie.


Perché scegliere Insegniamo.com? Riassumiamo i vantaggi:

  • Veloce: Risparmierai tempo nell’invio e nella compilazione della Messa A Disposizione (MAD)
  • Professionale: MAD spedita con Posta Elettronica Certificata
  • Efficace: Probabilità maggiori di essere convocati grazie alla PEC e alle scuole contattate
  • Efficiente: Servizio di Controllo degli errori e invio multiplo con Posta Elettronica Certificata [PEC]
  • Assistito: Assistenza Online o Cellulare per la compilazione della Messa A Disposizione se necessario
  • Economico: L’invio della Messa A Disposizione ha un prezzo di 5 euro a provincia
Translate »
ブランドコピー時計 スーパーコピー